HOME

RIPRODUZIONI

CARTOLINE


EVENTI   STORICI

GUIDE  TURISTICHE

LIBRI

STAMPE

QUADRI

FOTOGRAFIE

PEGLIESE CALCIO


SITI  AMICI

HOME PORTALE

Cartoline di Pegli   stemma

 Villini Vecchi

Cartvil01

Siamo nel 1907, nella collina occidentale del quartiere e notiamo le prime costruzioni effettuate dei Villini Vecchi. Al centro si osservi la recinzione del Giardino di Villa Igea in corso di sistemazione ed in primo piano, gli orti, oggi in parte occupati dalla case di Via Argentina.

CartVil03

Ai Villini Vecchi appartiene la villa di Valerio Morel, personaggio noto per la vita politica di Pegli, Commissario prefettizio prima dell' unione del comune alla Grande Genova e Presidente della Azienda Autonoma di Soggiorno.

cartvil05

Da posizione dominante sopra i Villini Vecchi: il Castellaccio. Fortificazione medievale utilizzata ai tempi nostri come Villa signorile. Questa cartolina e' del 1931.

Il cosiddetto "Castellaccio" nel 1920. In origine, probabilmente, costruzione difensiva dei Lomellini contro le incursioni corsare, ristrutturata come Villa signorile, in posizione dominante, verso la fine dell' 800. Di Erio Panarari.

Sempre l' Istituto Santa Maria Ad Nives da un' altra angolazione.

Villini vecchi solo per l' ubicazione: Viale Modugno 16A. Questa villa appartenne a Federico Patellani, importantissimo fotografo del XX secolo, la cartolina e' del 1957 (spedita nel capodanno del '58).

Istituto Italo Svizzero per signorine in Pegli (oggi via Boito) utilizzato in seguito , nel 1924, dalla Congregazione delle Suore di N.S. della Neve come Istituto Ginnasiale e Magistrale A. Manzoni. Tratto dal libro "Pegli nel tempo e nei tempi".

 

 

Nel 1913 la collina dei Villini, dominata dall' Hotel Igea, ai nostri giorni ricostruito senza torrette e destinato, frazionandolo in singoli alloggi, ad abitazioni private.

Villa identificata attualmente come Villa Fissore, si trova in Viale Modugno dopo l'incrocio con Salita Rapalli (informazioni avute su FB da Monica Biginelli ed Andrea Casalino). Riproduzione del 1915. 

 

I "villini vecchi" di Pegli cominciano a delinearsi lungo Corso Umberto dai primi anni del '900 e si arrampicano sul colle piu' famoso del quartiere ossia la "Vetta". Dei manufatti preesistenti e risalente al Medioevo notiamo in posizione dominante e visibile da molteplici punti del quartiere, il "Castellaccio". Altri plessi dei Villini Vecchi sono rintracciabili nella sezione "Alberghi e Pensioni" (es. la pensione Beauregard e l' Hotel Forbes/Igea).

Questa cartolina, anni '20, edizione Gandolfi di Pegli, mostra lo sviluppo delle costruzioni urbane in questo periodo.

CartVil02

Panorama dei Villini Vecchi, nel 1937 con centralita' su Villa Silvana.

 

Villa Schmidt in una cartolina dei primi del '900 identificabile nella zona sovrastante il vivaio di Giovanni Robiglio.

Cartvil06

Il Castellaccio nel 1927 con alcuni ospiti sulla terrazza. Notare il panorama sul mare sgombro da qualsiasi cementificazione. Ai giorni nostri il Castellaccio e' rimasto, il panorama non piu'.

L' Istituto Santa Maria Ad Nives, rappresentato in una cartolina piu' recente, e' situato nel bel mezzo dei Villini Vecchi.

L' entrata principale dell' Istituto Santa Maria Ad Nives.

Panorama del 1920 dei "Villini vecchi" sulla collina occidentale di Pegli. Si osservi un equilibrato addensarsi di edifici in piano ed in collina, con doveroso rispetto del verde e dell' ambiente. Di Erio Panarari.

Villa Molič in una cartolina/foto di Trenti C. databile 1902-1915.

Villa Cassinelli, si trova tra Via Dagnino e Via Laviosa. in fondo a via Dagnino dopo le serre di "BASTIAN" (informazioni avute da Giuseppe Bruzzo).